Un giardino per i diritti di tutti

 

 

Forse oggi non parlerei del progetto della pesa per camion nell’area del vecchio binario di Fegino se quello spazio, stretto e lungo, fosse stato preso in comodato gratuito dal Comune di Genova quando già, oltre un anno fa, gli era stato offerto dalle Ferrovie. Dico forse. La realtà è purtroppo sempre più complessa e difficile e ha i suoi tempi. Oggi, la realtà però, è quella, più veloce, che rischia di vedere la realizzazione un’altra opera che svilirà ulteriormente quel contesto e farà sfumare la prospettiva di una riqualificazione.

L’intervista che pubblico è un appello a tutti coloro che desiderano partecipare a un progetto che è ancora tutto da scrivere e condividere: quella di un giardino lineare da realizzare dove prima passava un treno. Un sogno può diventare un diritto di tutti, soprattutto dei bambini, perché abbiano spazi adeguati dove poter giocare, correre e camminare in sicurezza. In quella zona di Fegino non ci sono giardini per  i più piccoli e gli anziani.

Ringrazio fin da ora  chi vorrà ascoltare questo appello: istituzioni, associazioni, comitati, giornalisti, operatori commerciali, singoli cittadini, tutti, ma ringrazio soprattutto coloro che hanno già ascoltato!

I diritti, quelli dei bambini in particolare, non devono rimanere un sogno.

 

Il progetto di Matteo

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...